Nell'inverno dell'anno 2003 a Palestrina, cittadina a 30 km da Roma, un gruppo di simpatizzanti del Presepe, in concordanza con la locale Fraternità francescana di frati minori, ha dato vita a una prima mostra di presepi nel Chiostro del Convento S. Francesco in Palestrina.

Una prima, embrionale, esposizione, che si è dimostrata subito un successo, preludendo a quella che sarebbe diventata di lì a poco una felice realtà.
Il 28 Aprile 2004 nasce ufficialmente l'Associazione Prenestina del Presepe.

Sotto la protezione del poverello S. Francesco, e in totale spirito francescano, il Presepe in tutte le sue declinazioni, religiose, artistiche e sociali, ha attecchito da subito sul territorio, riscuotendo una importante partecipazione popolare.
Proprio seguendo la scia tracciata dal Santo di Assisi, nella suggestiva ubicazione del quattrocentesco Convento di Palestrina, i soci dell'Associazione hannoriportato nello Statuto i principi fondamentali su cui si basano tutte le loro attività. Spazio allora alla tradizione, da diffondere, incrementare e qualificare in fratellanza e comunione tra soci e associazioni sorelle; a mostre e corsi, esposizioni, conferenze e incontri; ancora alla sensibilizzazione nelle famiglie e tra i giovani, con particolare riguardo per le scuole di ogni genere e grado; e a un grande, costante impegno per la solidarietà.
Una coscienza di conservazione, con un interesse anche ecologico: uno dei punti fermi è stato infatti nel tempo l'attenzione al riciclaggio; ne è stata eloquente testimonianza la serie di opere presepistiche realizzate con materiali di scarto, con risultati, a dispetto della provenienza della materia prima, di notevole pregio.

 

 

In queste immaigni si evidenzaino alcuni momenti della vita dell'associazione, dalla solidarietà alla comunità alla gita insieme. In ordine da sinitra:

- Paganica : visita ai terremotati e dono dei quadri della via crucis per la chiesa provvisoria

- Banchetto nell'oratorio del convento di San Francesco, insieme al Cardinl Bertone, in visita alla mostra

-Visita della città e del presepio di Greccio